Apicoltura: Apicoltura : Patologie dell' Alveare :

varroa2_small.jpgVarroa

E' una malattia endemica presente su tutto il territorio nazionale e in quasi tutto il mondo. Colpisce sia la covata sia gli adulti. E’ arrivata in Europa, e quindi in Italia. L’agente patogeno è un acaro parassita “Varroa Destructor”.

peste_americana1_small.jpgPeste Americana

E’ un'infezione della covata causata da un batterio sporigeno, il Bacillus larvae White, gram-positivo, che produce spore di forma ovale delle dimensioni di 1,3x0,6 micron. Le spore sono protette da una membrana resistente che le protegge dalle avversità ambientali.

Peste Europea

E' una malattia meno diffusa ed importante rispetto alla peste americana nonostante sia in grado, nella forma acuta, di provocare gravi danni fino all'annientamento delle famiglie.

nosema1_small.jpgNosema

Negli ultimi anni si è maggiormente diffusa, forse a causa del diffondersi della varroa. Gli agenti eziologici sono 2 e sono due funghi: Nosema Apis e Nosema Ceranae, arrivato in Europa, in Italia negli ultimi anni dall’Asia.

Funghi

Sono due i funghi che portano la covata pietrificata (Aspergillus flavis) e la covata calcificata (Ascosphaera Apis). Il primo colpisce sia la covata sia le api adulte, mentre il secondo solo le larve. Le larve ingeriscono le spore che germinano nel lume intestinale.
tarma_cera2_small.jpgTarme della Cera

Sono due Lepidotteri: Il più comune è Galleria mellonella L. o tarma maggiore della cera, l’altro è Achroia grisella Fabr. o tarma minore della cera. I danni sono causati dalle larve che si nutrono di cera, miele e polline.

 

 

 

funghi_small.jpgVirus

I virus sono microorganismi che non hanno un proprio metabolismo e perciò dipendono dalla cellula che li ospita. Con l’arrivo della varroa, molti virus che prima erano presenti solo allo stato latente sono diventati devastanti.

avvelenamenti1_small.jpgAvvelenamenti

L’avvelenamento può avvenire per ingestione, contatto o asfissia. Normalmente le api muoiono per i primi due, anche associati. Avviene quando la molecola tossica è sul cibo, cioè polline, nettare, acqua, ecc…

L'APICOLTORE ITALIANO - Strada del Cascinotto, 139/30  - 10156 TORINO
Tel. 011 2427768 Fax 011 2427768 - info@apicoltoreitaliano.it
P.IVA: 07694730016