Apicoltura: Apicoltura : Patologie dell' Alveare :

Nosema

NOSEMIASI
Negli ultimi anni si è maggiormente diffusa, forse a causa del diffondersi della varroa.

EZIOLOGIA
Gli agenti eziologici sono 2 e sono due funghi: Nosema Apis e Nosema Ceranae, arrivato in Europa, in Italia negli ultimi anni dall’Asia.


SINTOMATOLOGIA
La sintomatologia della patologia è diversa a seconda dell’agente eziologico. Il Nosema Apis si manifesta in primavera e in autunno ed è aggravato da inverni freddi, lunghi, molto piovosi, primavere fredde e in posti molto umidi e nebbiosi.
I sintomi più evidenti in questo caso sono i telaini e le entrate degli alveari sporchi con le deiezioni delle api.
Invece nel caso di Nosema Ceranae, le api adulte hanno una diminuzione del 40% di vita, non vannoa melaria, c’è una maggior presenza di api giovani, ci sono frequenti cambi di regina, le api sono tremanti e sembrano incapaci di volare. E’ facile trovare arnie completamente vuote con api morte davanti all’alveare o sul fondo.
La diagnosi certa si ha soltanto con l’analisi al microscopio di api prelevate dall’alveare che si pensa infetta.


TRASMISSIONE
La nosemiasi si propaga attraverso gli escrementi delle api ammalate che contaminano per via orale tutta la popolazione. La diffusione tra gli alveari avviene per deriva delle bottinatrici, saccheggi, alimentazione con miele contaminato, impiego di materiali infetti.


PROGNOSI E LOTTA
La miglior lotta contro questa patologia è la massima cura l’alveare e del materiale apistico, facendo in particolar modo attenzione all’inverno, alle scorte, alle regine.
Negli ultimi anni sono stati inventati alcuni prodotti a base di estratti vegetali che sembrano funzionare bene nella prevenzione della patologia, in quanto stimolano l’insetto a livello intestinale migliorando le sue difese.
Nel caso di alveari morti per nosema, è necessario l’intervento dell’apicoltore; le arnie devono essere lavate e disinfettate come per la peste americana, mentre i favi possono essere disinfettati con vapori di acido acetico. Ricordiamo anche che per la nosemiasi, l’utilizzo di antibiotici è vietato e comunque non sarebbe risolutivo.

L'APICOLTORE ITALIANO - Strada del Cascinotto, 139/30  - 10156 TORINO
Tel. 011 2427768 Fax 011 2427768 - info@apicoltoreitaliano.it
P.IVA: 07694730016